26 Marzo 2019

Gomi Speaker bluetooth

Utilizzare la plastica flessibile tradizionale, normalmente considerata “non riciclabile“, per produrre device elettronici di alta qualità. Ci è riuscita Gomi, azienda inglese che nei mesi scorsi ha avviato un ambizioso progetto di riciclo finanziato da Environment Now Program e Santander Big Ideas Competition.

Il primo prodotto lanciato dalla start up britannica è un altoparlante Bluetooth 4.0 realizzato a partire da buste di plastica colorate. Un apparecchio modulare, e dunque di nuovo riciclabile quando avrà terminato il proprio ciclo di vita, ma anche particolarmente performante, grazie al coinvolgimento nella fase di progettazione di alcuni professionisti del settore audio.

Dopo il progetto relativo all’altoparlante, sostenuto anche da una raccolta fondi su Kickstarter, ora Gomi punta ad ampliare la propria offerta di prodotti: in particolare, gli sforzi dell’azienda fondata da Tom Meades, Pawan Saunya e Rishi Gupta sono mirati a realizzare – sempre a partire dalla plastica flessibile contenuta in sacchetti e altri materiali da imballaggio – una power bank e un caricabatterie per smartphone. Nuovi orizzonti del riciclo lungo strade che fino ad oggi sembrava impossibile percorrere.