28 Ottobre 2019

Barriere raccogli-plastica nel Tevere. L’iniziativa è stata lanciata dalla Regione Lazio che ha installato nei pressi della foce del fiume, nel territorio del Comune di Fiumicino, delle strutture in polietilene in grado di intercettare i rifiuti e di accumularli in un’area specifica. Obiettivo intercettare la plastica prima che arrivi al mare e avviarla al processo di riciclo per ricavarne bottiglie, panchine e spartitraffico.

Il sistema – ideato da Castalia Operations Srl – è stato progettato per rimanere operativo anche nei periodi di pioggia ordinaria e sempre senza interferire con la flora e la fauna presente nel fiume. Tra i primi rifiuti raccolti nelle vasche, caschi, scarpe, bottiglie: il segno che l’opera è più che mai necessaria per “correggere” le cattive abitudini dell’uomo e ripulire le acque del Tevere.