1 Aprile 2019

Barca infradito Kenya

Una barca di nove metri costruita riciclando le ormai celebri infradito. La curiosa iniziativa arriva dal Kenya, dove un gruppo di volontari ambientalisti si è prodigato tra strade e spiagge per raccogliere rifiuti in plastica di vario genere (tra cui bottiglie e per l’appunto infradito) con cui realizzare un dhow, la tradizionale imbarcazione dell’Africa orientale a vela araba triangolare. Sono servite trentamila ciabatte e tre anni di lavoro per realizzato il coloratissimo veliero, che ora è pronto per la sua prima missione: navigare lungo le coste tra Kenya e Zanzibar per sensibilizzare la popolazione locale sull’emergenza inquinamento e sull’importanza del riciclo. 

Il Kenya sta cercando di imporsi come Paese africano di riferimento nella lotta all’inquinamento da plastica. Due anni fa il governo di Nairobi ha introdotto una severissima legge anti-sacchetti, mentre da qualche mese l’organizzazione non profit Petco, sostenuta da grandi aziende come Coca-Cola e Unilever, ha lanciato un’imponente iniziativa di raccolta che nel 2019 punta a raggiungere le 5.900 tonnellate di bottiglie di plastica.