7 Aprile 2020

Un murales lungo 45 metri fatto solo con tappi di plastica. Ne sono serviti oltre 200mila al giovane artista venezuelano Oscar Olivares per completare l’opera, ma il risultato ottenuto è davvero straordinario.  Il mosaico è un autentico inno alla bellezza e ai colori: quelli delle ali dei pappagali, di un cielo stellato, di un campo di girasoli e di tutti gli altri elementi che fanno parte della “grande visione” di Olivares.

Realizzato in collaborazione l’organizzazione ambientalista OkoSpiri e il Movimiento en la Arquitectura para el Futuro, il murales si trova nella città di El Hastillo in Venezuela e ha già fatto il giro del mondo come simbolo dell’arte e della creatività abbinata al riciclo. Olivares commenta così il suo lavoro: “Oltre a studiare e utilizzare differenti tecniche, uso l’arte per sentirmi felice e per esprimere i miei sentimenti e le mie idee. Quello che desidero di più è che le persone provino la mia stessa felicità nel vedere le mie opere”.