2 Luglio 2019

La plastica usata che si trasforma in opera d’arte. Accade alla mostra “Pianeta di Plastica” di Hanoi, Vietnam, un’esposizione che raccoglie opere realizzate dagli artisti locali riciclando migliaia di bottigliette, cannucce e altri rifiuti.

“Riesco a vedere la potenziale bellezza in cose che normalmente la gente vede come semplice spazzatura, e quindi butta via – ha spiegato la curatrice della mostra Pham Thu Thuy – Il mio desiderio è quello di cambiare il valore a questo materiale”.

Nascono così imponenti sculture come il Tornado (nella foto), il Polipo, la Risaia. Opere capaci di colpire l’occhio e di far riflettere su un tema molto sentito in uno dei Paesi tra i più inquinati di tutta l’Asia: secondo i dati del ministero dell’ambiente vietnamita, infatti, ogni giorno vengono raccolte circa 80 tonnellate di plastica tra Hanoi e Ho Chi Minh City.